in

Contributi INPS Colf e badanti: il 10 luglio scade il termine per il pagamento del 2° trimestre 2021

Comunicazioni obbligatorie INPS
Contributi Inps colf e badanti secondo trimestre 2021 in scadenza

Contributi 2021: il 10 luglio scade il termine per il pagamento dei contributi Inps per il secondo trimestre 2021 da versare in favore di colf, badanti, babysitter e altri lavoratori domestici.

Pagamento 2° trimestre 2021 – SCADENZA

Dal 1 al 10 luglio 2021 è possibile pagare i contributi del 2° trimestre 2021 dei Lavoratori Domestici, con scadenza sabato 10/07/2021.

A partire dal 2020, i contributi Inps per colf e badanti si pagano esclusivamente con pagoPA, il sistema unico per i pagamenti elettronici verso la pubblica amministrazione. Si posso usare le modalità Pagamento online pagoPA o Avviso di Pagamento pagoPA.

Ecco come provvedere al pagamento dei contributi Inps per il primo trimestre 2021: Come si pagano i contributi Inps per i lavoratori domestici?

Quanto è l’importo dei contributi Inps per il secondo trimestre 2021?

Il Portale dei Pagamenti Inps renderà disponibile nel carrello dei pagamenti il bollettino precompilato del 2° trimestre 2021. In alternativa è possibile richiedere il bollettino ricalcolato. Dalla sezione “Calcolo contributi”, si deve selezionare Trimestre= 2 e anno= 2021

ATTENZIONE: Al contempo del pagamento dei contributi Inps, bisogna versare anche il contributo obbligatorio Cassa.Colf.

Infatti, se l’importo dei contributi trimestrali Inps è proposto in automatico dall’Inps, per pagare il contributo Cassa.colf, il datore di lavoro dovrà modificare i dati precompilati.

In fondo al bollettino, alla voce “Contributi di assistenza contrattuale o di finanziamento al fondo bilaterale”, dovrà inserire Codice organizzazione (C.ORG) = F2 (FONDOCOLF)

Il valore del contributo contrattuale a partire dal 2° trimestre 2021 è di:

  • €0,06 per ogni ora retribuita al dipendente

Ecco qui una spiegazione dettagliata su come calcolare l’importo dei contributi Inps da seguire passo per passo: Come calcolare l’importo dei contributi Inps.

Cosa succede se non si pagano i contributi?

Chi non paga i contributi previdenziali ed assistenziali Inps in favore della colf o badante è tenuto al pagamento di sanzioni civili pari ad una percentuale dell’importo dei contributi non versato, a seconda della tipologia di omissione: 

  • mancato o ritardato pagamento di contributi (omissione contributiva);
  • denunce obbligatorie omesse (“lavoro in nero”) o non conformi al vero (evasione contributiva);
  • denuncia spontanea del datore di lavoro; 
  • inadempienze dovute a “oggettive incertezze

Approfondisci: Sanzioni previste per non paga i contributi Inps

Quando si pagano i contributi Inps? Le scadenze trimestrali

Il datore di lavoro domestico è tenuto a versare ogni 3 mesi all’Inps i contributi previdenziali e assicurativi calcolati sulla base delle ore lavorate e della paga oraria effettiva dichiarata in fase di assunzione. Vedi: Quali sono le scadenze per il pagamento dei contributi Inps?

Agevolazioni fiscali: come detrarre dalle tasse i contributi Inps

Tasse: i contributi Inps per colf e badanti sono deducibili dal reddito. Ecco le regole