in

La certificazione unica (ex CUD) per colf e badanti

Certificazione Unica (ex CUD)
La Certificazione Unica (ex CUD) per colf e badanti

Colf e badanti hanno il diritto di ricevere ad inizio anno dal datore di lavoro la Certificazione Unica (ex CUD) valida per la dichiarazione dei redditi. Ecco cos’è e come si compila.

Che cos’è la Certificazione Unica (ex CUD) per colf e badanti?

La certificazione unica (ex CUD) è un documento fiscale che certifica l’ammontare complessivo delle somme versate dal datore di lavoro alla babysitter, tata, colf o badante, nel corso dell’anno.

L’attestazione è utile al lavoratore per presentare la dichiarazione dei redditi, per calcolare l’Isee familiare e per le pratiche di rinnovo del permesso di soggiorno.

In particolare, l’attestazione deve essere rilasciata dal datore di lavoro:

  • almeno 30 giorni prima della scadenza dei termini di presentazione della dichiarazione dei redditi, ovvero
  • quando termina il rapporto di lavoro per scadenza di contratto, licenziamento o dimissioni.

Le voci che compongono il CU (ex Cud) per colf e badanti

La CU (ex CUD) per i lavoratori domestici non ha un formato standard. Nel modulo dovranno però essere sempre indicati:

  • i dati anagrafici e codice fiscale del datore di lavoro e del dipendente;
  • l’anno di riferimento;
  • il numero di giorni non lavorati nel periodo (‘giorni di detrazione’), che comprendono anche i periodi di sospensione del rapporto e i giorni non lavorativi)
  • la retribuzione lorda corrisposta al dipendente nell’anno precedente (comprensiva di tredicesima e contributi);
  • i contributi previdenziali Inps e Cassa Colf;
  • il netto corrisposto;
  • l’eventuale imponibile assoggettabile all’IRPEF ridotto (lavoro straordinario e premi); e
  • l’eventuale TFR corrisposto (anche tramite anticipi).

La dichiarazione dei redditi e il CU

Una volta ricevuta la dichiarazione sostitutiva del CU, colf o badanti hanno l’obbligo di dichiarare i redditi percepiti e di liquidare le imposte IRPEF e addizionali comunali e regionali. 

Il collaboratore domestico dovrà effettuare la dichiarazione dei redditi presentando il Modello Unico.

È esonerato dalla presentazione della dichiarazione dei redditi chi, nell’anno di riferimento, non ha avuto altri redditi oltre quelli da lavoro già dichiarati nella dichiarazione sostitutiva del CUD.

Vedi: La dichiarazione dei redditi di colf, badanti e babysitter

Minimi retributivi 2021

I minimi retributivi 2021: lo stipendio di colf e badanti da aggiornare

LO STIPENDIO di colf e badanti: linee guida