in

Come assumere una colf o badante

Come assumere una colf o badante

Assumere una colf o badante è semplice. Il tutto si può fare in meno di un’ora di tempo. Ecco come.

CONTENUTI

Come assumere una colf o badante

Come per un qualsiasi altro lavoratore, l’assunzione di una colf o badante si articola in pochi, semplici passaggi:

  1. accordo sulle condizioni di impiego
  2. controllo dei documenti del lavoratore
  3. stipula del contratto di lavoro
  4. comunicazione obbligatoria dell’assunzione

Tutto molto semplice oggi, con pochi passaggi burocratici da osservare. Assumere una colf o badante si può fare infatti anche solo via telefono o online.

Se il datore di lavoro invece non mette in regola una colf o badante, le sanzioni che la legge italiana prevede sono molto gravi. Vedi: Lavoro in nero: multe e sanzioni. Quanto si rischia? 

1) Accordo sulle condizioni contrattuali

L’instaurazione di un rapporto di lavoro si fonda sull’accordo tra datore di lavoro e lavoratore in merito alle condizioni d’impiego, principalmente: mansioni, orario, stipendio, ferie.

Ciascuna di queste voci dovrà essere riportata nella Lettera di assunzione.

Le condizioni pattuite dovranno tener conto e non essere in contrasto con le norme e le condizioni contrattuali minime previste dal contratto collettivo e con le norme di legge in vigore. Le parti possono stabilire condizioni economiche e normative diverse da quelle previste dalle norme, purché risultino più favorevoli al lavoratore.

Una volta pattuite le condizioni di lavoro, il lavoratore dovrà consegnare al datore di lavoro una copia dei documenti richiesti per l’assunzione.

2) I documenti da controllare

All’atto dell’assunzione il lavoratore dovrà consegnare al datore di lavoro i documenti necessari in conformità con la normativa in vigore (CCNL Art. 4 Documenti di lavoro):

3) La lettera di assunzione

Una volta concordate verbalmente le condizioni di lavoro e controllati i documenti, è consigliabile mettere il tutto per iscritto in una lettera di assunzione (CCNL Art. 6 Contratto individuale di lavoro):

4) Le comunicazioni di assunzione obbligatorie

Per assumere una colf o badante in regola, serve la denuncia dell’assunzione all’INPS e, se è convivente, la comunicazione alla Questura

Come assumere una colf o badante convivente

L’assunzione di un lavoratore domestico convivente segue le stesse procedure previste in generale, ma per essere in regola con l’assunzione di una colf o badante convivente, occorre procedere con la denuncia dell’assunzione all’INPS e la comunicazione dell’assunzione alla Questura almeno 24 ore prima dell’inizio del rapporto di lavoro.

Ecco cosa fare in dettaglio: Come assumere una colf o badante convivente

Come assumere una colf o badante straniera

Assunzione a tempo determinato

Il periodo di prova

Lavoro in nero: multe e sanzioni. Quanto si rischia?

https://colf-badanti.it/assunzione/lavoro-in-nero-multe-e-sanzioni-quanto-si-rischia/

Tutela della salute

È importante ricordare che il datore di lavoro ha l’obbligo di assicurare al personale domestico un ambiente di lavoro sicuro e salubre, secondo quanto previsto dalla legislazione vigente (Testo Unico sulla sicurezza e salute in ambiente di lavoro D.Lgs. 81/2008 e relative disposizioni correttive nel D. Lgs. 106/2009).

A tal fine, è tenuto a controllare che l’impianto elettrico domestico sia a norma e in particolare assicurarsi che ci sia un adeguato interruttore differenziale: il cosiddetto salvavita. In mancanza, il datore di lavoro sarà ritenuto responsabile di eventuali incidenti sul lavoro, con possibilità di rivalsa da parte dell’Inail.

Inoltre, il datore di lavoro è tenuto a informare il personale domestico circa eventuali rischi esistenti nell’ambiente di lavoro, relativi anche all’uso delle attrezzature e all’esposizione a particolare agenti chimici, fisici e biologici.

Babysitter

Babysitter, tata o nanny: quanto guadagnano?

Accordo CCNL Colf e Badanti 2020

CCNL Lavoro Domestico 2020 – il riferimento normativo per colf e badanti