in

LO STIPENDIO di colf e badanti: linee guida

Quanto è la paga di una colf o badante?

Lo stipendio di una colf o badante (paga oraria o stipendio mensile) viene determinato sulla base del livello di inquadramento (mansioni, anzianità, diplomi) e non può in nessun caso essere inferiore alla retribuzione minima contrattuale prevista per l’anno in corso.

Lo stipendio è composto dalla retribuzione minima contrattuale, da un eventuale superminimo (un importo di retribuzione maggiore rispetto al minimo contrattuale), da eventuali maggiorazioni fisse (es. scatti di anzianità, indennità vitto e alloggio) e da voci aggiuntive nel mese di riferimento (es. straordinari).

Ecco le linee guida sullo stipendio di colf e badanti.

Le componenti dello stipendio

Per stipendio si intende l’ammontare complessivo di tutti i compensi fissi spettanti alla colf o badante per il lavoro prestato nel mese.

Lo stipendio di una colf o badante è composto dalle seguenti voci:

  • la retribuzione minima contrattuale (comprese le indennità di funzione previste)
  • eventuale superminimo (importo di retribuzione maggiore rispetto al minimo contrattuale)
  • eventuali scatti di anzianità

Sono escluse dallo stipendio tutte le indennità a carico degli istituti previdenziali e assistenziali (contributi, assegni familiari, indennità di malattia, maternità, infortuni). 

Nella busta paga vanno aggiunte alle componenti fissi dello stipendio, anche le voci relative alle ore di straordinario, la tredicesima, eventuali quote TFR e tutti i rimborsi spese erogati a qualunque titolo.

La retribuzione minima contrattuale 

Lo stipendio di una colf o badante non può essere in nessuno caso inferiore ai minimi contrattuali previsti dal CCNL per i diversi livelli di inquadramento per l’anno in corso. Ecco le tabelle previste per il 2021.

Vedi anche: La retribuzione minima di colf e badanti 2021

Scatti di anzianità

Spetta a colf e badanti, ogni due anni di servizio presso lo stesso datore di lavoro, e indipendentemente dal merito, un aumento salariale. 

Vedi: Scatti di anzianità: l’aumento di stipendio previsto per colf e badanti

Superminimo

Lo stipendio minimo che si può dare ad una colf o badante è il minimo contrattuale previsto dal CCNL Lavoro domestico. Si tratta tuttavia appunto di un minimo: datore di lavoro e dipendente sono liberi di prevedere, nel contratto individuale di lavoro, una paga maggiore del minimo contrattuale.

La quota aggiuntiva, il superminimo, di regola viene assorbita nell’aumento dei minimi contrattuali determinato dal rinnovo del contratto collettivo oppure dal passaggio di livello del lavoratore.

Vedi: Superminimo: una paga maggiore del minimo contrattuale

Indennità vitto e alloggio

Alla colf o badante convivente spetta un vitto che assicuri un’alimentazione sana e sufficiente e un alloggio idoneo a salvaguardarne la dignità e la riservatezza.

Alla colf o badante convivente e a tutti i lavoratori domestico a servizio per più di 6 ore al giorno deve essere corrisposto una indennità giornaliera di vitto e alloggio

Ogni volta che la colf o badante non potrà usufruire del normale vitto o alloggio dato dal datore di lavoro, le spetterà una somma di denaro dal datore di lavoro, a titolo di indennità.

Per “retribuzione globale di fatto” si intende la retribuzione oraria comprensiva dell’indennità di vitto e alloggio, per coloro che ne usufruiscono e limitatamente agli elementi fruiti (CCNL Chiarimenti a verbale, comma 6)

Vedi: Vitto e alloggio: l’indennità da pagare a colf e badanti

La retribuzione delle ore di lavoro straordinario 

Le ore di lavoro straordinario sono compensate con la retribuzione globale di fatto oraria (stipendio comprensivo di vitto e alloggio) così maggiorata:

  • del 25%, se prestato dalle ore 6.00 alle ore 22.00;
  • del 50%, se prestato dalle ore 22.00 alle ore 6.00;
  • del 60% nei giorni di festività o nella giornata di domenica (in caso di professione di una religione che preveda la solennizzazione in giornata diversa dalla domenica, questa giornata sarà assoggetta alla disciplina del lavoro domenicale).
  • del 10% per le ore di lavoro prestate dai lavoratori non conviventi, eccedenti le ore 40 e fino alle ore 44 settimanali, purché eseguite nella fascia oraria compresa tra le ore 6.00 e le ore 22.00

Approfondisci: 

La retribuzione durante le ferie

Quanto viene retribuita una giornata di ferie? Per capire quanto bisogna pagare la colf o badante in ferie bisogna calcolare la retribuzione media di una giornata di lavoro, e moltiplicarla per i giorni di ferie. 

Ecco come fare il calcolo a seconda del tipo di retribuzione: paga a ore o stipendio mensile. Vedi: La retribuzione durante le ferie

La Tredicesima

La tredicesima è una mensilità di stipendio aggiuntivo (comprensiva dell’eventuale indennità sostitutiva di atto e alloggio per i conviventi) che viene corrisposto alla colf, badanti babysitter e altri collaboratori domestici, in occasione del Natale e comunque entro il mese di dicembre.

Vedi nel dettaglio: Tredicesima di colf e badanti: a Natale spetta una mensilità aggiuntiva

Busta paga (o prospetto paga)

Ogni volta che paga lo stipendio alla colf o badante, il datore di lavoro deve contestualmente predisporre un prospetto paga (o busta paga) in duplice copia, una per il lavoratore, firmata dal datore di lavoro, e l’altra per il datore di lavoro, firmata dal lavoratore. La busta paga deve contenere tutti gli elementi dello stipendio (retribuzione globale di fatto).

Ecco come predisporla: La busta paga per colf o badanti

La certificazione unica per lavoro domestico (ex CUD)

Il datore di lavoro deve rilasciare una dichiarazione dalla quale risulti l’ammontare complessivo delle somme erogate nell’anno; l’attestazione deve essere rilasciata almeno 30 giorni prima della scadenza dei termini di presentazione della dichiarazione dei redditi, ovvero in occasione della cessazione del rapporto di lavoro.

Vedi: Certificazione Unica (ex CUD)

Certificazione Unica (ex CUD)

La certificazione unica (ex CUD) per colf e badanti

calendario_orario_lavoro

La durata massima dell’orario di lavoro di colf e badanti